Sistemi di allerta della
crisi d’impresa

EasyAlert

Per essere a norma con la riforma del diritto fallimentare attuata con il nuovo “Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza” (CCII), gli imprenditori devono istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa al fine di rilevare tempestivamente le crisi dell’impresa e della perdita della continuità aziendale.

Gli organi di controllo societario devono attivare la Procedura di Allerta presso l’Organismo di Composizione della Crisi in presenza di indicatori di crisi.

I 7 indicatori della crisi d’impresa.

Easyfintech insieme a Phedro Impresa S.r.l. ha sviluppato strumenti digitali ad hoc per la valutazione dello stato di crisi.

EasyAlert da all’imprenditore o al professionista strumenti utili per individuare, con immediatezza e concretezza, eventuali sintomi di crisi, intervenire per evitare la liquidazione giudiziale, pianificare budget di cassa o progettare piani di risanamento.

Con EasyAlert è possibile:

• Calcolare gli indici di allerta indicati dal CNDCEC e gli altri indicatori
previsti dal CCII;

• Valutare i principali aspetti previsti dal CCII secondo le indicazioni del Questionario dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano (c.d. Early Warning Model);

• Elaborare report di riepilogo da condividere con gli altri soggetti
coinvolti nel processo.

Il codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza entrerà in vigore il prossimo 16 maggio 2022, mentre la data di attuazione delle procedure di allerta e composizione assistita della crisi è stata rinviata al 31 dicembre 2023

Progetto senza titolo (8)_preview_rev_1 (1)

Sede legale:
Largo Adua 1 – Bergamo

Sede operativa per attività di informazioni commerciali:
Via Novegno, 1 – Milano